Giardini - Giardini Settembre-Dicembre 2016 n. 281Add to Favorites

Get Giardini along with 5,000+ other magazines

Try FREE for 7 days

bookLatest and past issues of 5,000+ magazinesphoneDigital Access. Cancel Anytime.familyShare with 4 family members.

1 Year$99.99

bookLatest and past issues of 5,000+ magazinesphoneDigital Access. Cancel Anytime.familyShare with 4 family members.
(Or)

Get Giardini

Buy this issue $1.99

bookGiardini Settembre-Dicembre 2016 n. 281 issue phoneDigital Access.

Subscription plans are currently unavailable for this magazine. If you are a Magzter GOLD user, you can read all the back issues with your subscription. If you are not a Magzter GOLD user, you can purchase the back issues and read them.

Gift Giardini

  • Magazine Details
  • In this issue

Magazine Description

In this issue

Clerodendrum thomsoniae, il bellissimo rampicante in copertina, fotografato da Paolo Cottini, appartiene a un genere particolarmente interessante nel giardino d’autunno. Ne parla Eraldo Antonini che ci descrive le specie che più si fanno notare in questa stagione per il profumo o per le bacche vistose e colorate. A fine estate sono ancora in fioritura le Alstroemeria, erbacee perenni con fiori simili a piccoli gigli adattissimi ad essere recisi e posti in composizioni ad adornare la casa. Andrea Martini e Silvia Cagnani propongono tre ibribi moderni particolarmente rustici e insegnano come coltivarli in vasi nei nostri giardini. L’autunno è un momento buono per moltiplicare l’iris giapponese, Iris ensata, per semina o divisione dei cespi. Roberto Pellegrini racconta la bellezza di questa pianta poco conosciuta e utilizzata nei nostri giardini, perfetta invece per adornare il laghetto, bordure umide o zone palustri. Ancora Roberto Pellegrini porta a scoprire la pianta del wasabi, Wasabia japonica, dalla quale appunto si ricava quel condimento di colore verde brillante tipico della cucina giapponese dal sapore pungente e fresco che ben si accompagna al pesce crudo. Il wasabi si ricava dai rizomi grattuggiati che però in pochi minuti perdono gran parte dell’aroma e questa difficoltà di lavorazione e la non facile coltivazione della pianta danno ragione della rarità di questo condimento. Impegnativo ma fortemente coinvolgente e spettacolare è l’itinerario proposto da Andrea Baschieri, alla scoperta di una terra fatta di sabbie rosse e infuocate, foreste tropicali e dune bianche sull’oceano. Siamo nell’Oman, un ambiente prevalentemente desertico, un’esperienza talmente suggestiva che chiunque dovrebbe poter fare...

  • cancel anytimeCancel Anytime [ No Commitments ]
  • digital onlyDigital Only